Recensione Album: Sunterra – Rinato

Sunterra“ venture con la sua qualcosa di rinascita nuovo e quando chitarre cantano riff pesanti, strillano ai sintetizzatori e ringhia sono accompagnati con battute che rimbalzano. l'austriaco Gotico Metallo rende il nastro Musica dominato dalla dea egizia Iside e combinati con metallo Scratching e mescolare per una dose regolare di industriali e Dubstep (!) nelle composizioni. sì amici, leggere correttamente! Suona strano, ma questo è ciò che rende le sei canzoni su „Rinato“ vario. La band definita per la direzione e mescola gli ingredienti di recente, per mostrare incredibili tracce trascinanti.

Con „Rinato“ porre fine a dodici anni di attesa, allora apparvero „Tunes Graceful“ l'ultimo album del già 1994 metallers gotiche a base. Poi tutto era tranquillo, banda austriaca era tutto nove anni su ghiaccio ed è stato 2015 riattivato con una nuova line-up e il cambiamento musicale, naturalmente,. Con suoni molto più sperimentali del titolo del PE potrebbe „Rinato“ non essere più appropriato. In qualche modo mi ricorda la Vienna „Crematorio“, Nonostante „Sunterra“ Non su Clear- costruisce e Grwol canta rappresentanti maschili e qui Libuscha „Lilly“ Hruska e Karl „Carlos“ Heinz Krug duello. associazioni anche con „Lacuna Coil“ e „teatro di Tragedia“ devono essere riconosciuti, ma deve essere chiaro menzione, che la band viennese non suona come una copia di queste bande, ma l'indipendenza è fondamentale. „Rinato“ segna la resurrezione della band metal e fornisce una nuova, nuova Opus è, alla 100% „Sunterra“ è, segnato ma uno sviluppo musicale della band, contattare il proprio patrimonio con piedi senza. „Sunterra“ creare il proprio, suono distintivo e quindi mostrare vecchi e nuovi fan, essi sono resuscitati con una nuova freschezza.

confrontando „Tunes Graceful“ Con „Rinato“ si può vedere poco in comune. Solo la voce ricordano azioni precedenti. di più sempre dominano ringhia potenti, andare di pari passo con voce chiara femminili e distorto qua e là per urla dure. Qui e là sono „Rinato“ dato ancora interessanti passaggi Spoken Word, e altri giochi nel suono sperimentale da qualche parte tra progressive metal e Hardstyle / Dubstep. riff intricate e struttura delle canzoni varie giocare con titoli di Groove qua e là e un po 'di Death Metal è spruzzato. il tutto è guarnito con ordinata Electro, che il tempo in battiti Hip Hop, poi spinge indietro in campi industriali difficili, solo per fornire un audace hardstyle bordata brano successivo, Tuttavia, esso crea un modo sorprendente, abzuschmecken l'abbondanza di varietà con il metallo e lasciare che il tutto suona bene. Se uno non è abituato a tali esperimenti, potrebbe essere necessario prendere un po 'di run-EP per ascoltare una o due volte di più. ma dopo che ottiene abbastanza veloce per celebrare le battute e cantare i cori.

Nails
Sunterra - Rinato - 01 Reign Surpreme

Con l'opener „Regno supremo“ ancora cercando di costruire un ponte verso il passato. Ci sono eroico martellante Gothic Metal con tamburo-thunder, segare chitarre, maschio tiefkehligem ringhia e incantevole voce femminile attorno alle orecchie. In progressiva corso del pannello, ma viene rimosso completamente da un angolo gotico e il metallo ottiene un ruolo sempre più subordinato. Per questo ci si rivolge sempre più ad Electro a, che è ben detto nel promo Term Sheet metallo Passo (!) essere. Il secondo brano è stato completamente diverso, dopo una sperimentazione iniziale segue una melodia scuro. Questo è potentemente „Ombra in the Dark“ avviato, fino interessanti costrutti sonori uniti a, che si fondono in un gioco di pianoforte triste. Scuro cupa tristezza che è supportato da Lilly Canto. „Signore della Menzogna“ va da destra e viene distorta elettronicamente Gothic Metal con la melodia di guida. brachiale destro è a „Questa è guerra.“. maggiore velocità, Derber Gothic Metal, Salvano-Drum, soulful tristi passaggi di pianoforte e colpo Electro. La canzone è molto più sperimentale e ha molti legami con paesaggi sonori crossover e Progressive Metal. In „Ministero di Pensieri“ si incontrano Gothic Metal, cupi Electro e Dubstep elementi instabili successiva. Suona strano durante la lettura, ma suona bene e si adatta grande per pista. „Stai zitto“ tuttavia, viene buio e bizzarro dalle scatole. Il tutto ha componenti death metal aggressivi, Riffing classico suono industriale e linee melodiche come in gothic metal. Con Graffi insieme, si tratta di un peculiare, musica variante metallico idiosincratica e finora inaudito. Ci sono anche una lista marcatamente sperimentale e molti suoni, sappiamo dal prog metal.

Nel complesso, le canzoni di contrasti musicali e la musica di sono „Sunterra“ è pieno di varietà, quali sono le tracce, ma anche luoghi un po ' „disagio“ può agire. Mi manca un po 'la „filo“ Questo EP, ma che ad alta voce, scontroso e vario come, sarà ben servita con questo album. Tecnicamente, non c'è molto da Mösern e ha anche la formazione di idee. Le vibrazioni elettro deve piacere, montare nonostante i suoni stimate come gesso e il formaggio. La spina dorsale della „Sunterra“ naturalmente non sminuire il, si ottiene varia, offrire canzoni rock / metal gotico facilmente accessibili e accattivanti con una varietà di sfumature. „Sunterra“ farlo, uscire corsetti genere prescritti e creare qualcosa di veramente unico. estremamente vario, molto mutevole, ma assolutamente autentico. Al centro delle parti vocali duetto da Lilly e Carlos è il motto: La bella e la bestia. La canzone più bella del disco è calcolato tra i più elettronica: „Stai zitto!!!“ è più o meno portato avanti in un duetto con qualche personaggio gioco radiofonico. Un'idea interessante, che è stato anche ben implementato e lo shekel migliora in modo significativo. Nel complesso, il PE viene bene nei condotti uditivi e rende l'umorismo più lungo termine. in quanto si può sperare solo, che la Vienna d'ora in poi non solo dodici anni lasciano fino alla prossima release. „Rinato“ è dall'inizio alla fine emozionante e allo stesso tempo piacevolmente diverso. Ben tornato!

Tracklist:

  1. Regno supremo
  2. Ombra in the Dark
  3. Signore della Menzogna
  4. Questa è guerra.
  5. Ministero dei pensieri
  6. Stai zitto!!!
Recensione Album: Sunterra - Rinato
8.7 Totale
0 Valutazione dei visitatori (0 voti)
originalità9.5
Tempo8
abilità musicali9
Canto8
Songtexte8
Substanz9
Produzione9.4
Lanlebigkeit8.4
Visitors ' Come valuti questo?
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?

Recensione Album: Al confine – dittatore

Il finlandese Thrash Metallo-Banda „Al confine“ Helsinki era in 2011 fondato. Questo album di debutto qui „dittatore“ fornisce intenso secondo i dati dell'etichetta, rettilinea e aggressivo Thrash Metal. Quello che può sembrare ogni x-arbitraria Thrash Act metallo, suoni in forma finlandese di questi bulli freschi spensierata e passionale. Questo è probabilmente anche finlandese Testo della canzone, perché a causa di questi suoni il materiale un po 'irritabile – almeno per quelle, che sono il finlandese non potente.

Al confine avuto in 2013 pubblicato due demo e da allora 30. Dicembre dello scorso anno è l'esordio „dittatore“ sugli scaffali. In questa, i regali di banda 13 Tracce pieno Thrash Metal, in cui i testi storie su temi come il debito, Vita, dire le decisioni e le responsabilità. A causa dei temi delle canzoni sono di vedere seri e di conseguenza rilasciare i finlandesi le scene sociali della vita quotidiana in forma musicale di nuovo. A proposito di tutto il è anche la direzione musicale, perché non è il millesimo Uccisore, Kreator o comunque citato un musical Metalriesenact. I finlandesi, con abbondanza di autonomia e spettacolo enorme, potenziale scherzosamente fresca. Intensive veloce e resistente Thrash Metal è accoppiato qui con scanalature pesanti e leggero vantaggio melodica. Tutto viene in risposta ad un ritmo fresco di scatole e tutto ha tutta umore.

Nails
Al confine - dittatore

Rajalla provare non al 80 ritmica, piuttosto essere attraente freschezza, vibes inebrianti spuntato dalle scatole. I ragazzi del nord sono un attraente atto metallo, prevede che non solo un sacco di tecnologia in una massa ben tollerato. Questo melange tuona enorme e ha molti ciglia lunga durata, che può essere una vera e propria dipendenza rimangono prima che il giocatore. Coerentemente molto ritmo è offerto, Al contrario, però, è anche con velocità notevolmente ridotta cercando di disegnare l'ascoltatore nelle canzoni martellante sul lato. Una costantemente buon aspetto e non ha sempre il grande Thrash lobo vengono decompressi. No, invece è impostato su un livello costantemente buona parte di metallo della scanalatura, che in modo uniforme rafforza enormemente da molti suono inferiori sul retro delle tracce.

Quindi, questo è ciò che la prima e anche la title track dell'album „dittatore“ (dittatore) knarzige Chitarre, ci guida direttamente alla curato Energieoutburst. Finlandese si adatta ogni caso perfettamente Jukkas facilmente röhrigem voce guturalen, anche se siamo solo abituarsi un po 'della lingua. Anche un moccioso traccia va con esso „EVK“ di più, i suoni un pò punk fin dall'inizio. Il ritmo è veloce e la melodia della chitarra fortunatamente non scompare in soundcarpet, anche se la batteria con una velocità pazzesca nel dahinwütet primo piano. „cercatore“ (Cercatore) sia in 2013 preso per uno dei demo e è circa la ricerca di senso. „orzo“ (Grano) viene fornito con un ritmo metal classico e di conseguenza è molto varia geschriehen. Queste ultime sono determinate 100% come scuotere i capelli di chi ascolta e teste. Era il ritmo dell'album finora comunque a galla, Rene presenta ora con ma „misantropia“ (Misanthropie) una velocità violenta prima e nella parte centrale vi è un inserto discorso spaventoso delle profondità dell'inferno. Der Traccia „noi corretti“ (noi corretti) è determinato ad allietare il mosh pit ad un concerto live della band e coloro che capiscono il testo, qui può certamente cantare. „giuramenti nel sangue“ (Eide nel sangue) senza sosta arrabbiato e pieno di energia. Le parti vocali melodiche si ancora una volta ricordato, Non che colpisce finlandese probabilmente innata del male e cupo. anche „fardello“ (carico) conoscere i finlandesi pietà e si ottiene qualcosa di più del tutto scavato intorno alle orecchie. a „l'ira di negazionisti“ (negazionisti rabbia) è il titolo del programma, fornito noi Google Traduttore non porta alla erronea e il prossimo pezzo „limitare la“ (limite) bolle, sputa e cuoce il testosterone e non vi è alcun ostacolo, che può fermare la finlandesi. Avanti ci frusta con „Cinque contro uno dei“ (Cinque contro uno) e „ospite“ (ospite) semplicemente divertimento. Egli ci insegna anche a temere il già si avvicina l'ultima canzone! Questo è „intersezione Point“ (intersezione), Un ultimo grido, un sussulto e raccogliere tutte le forze e un vero e proprio inno!

Nails
Al confine - dittatore - Tutto l'album

Rajalla non sono Thrash Metal nella sua forma più pura, è al contrario un ritmi metallo straordinariamente gradevoli, offerti con molte orecchie vermi, la lunga durata rastrello fisso negli auricolari a conchiglia. Davvero un grande album thrash metal mescolato, che detiene praticamente migliaia. Melody, Groove e proprio fascino, il secondo è piacevole incredibilmente accattivante. Mi piacerebbe a me gli uomini a volte portano dal vivo a cuore e quindi la speranza, questo presto per essere trovato in un tour europeo. Rajalla giocare venire inferno e farlo strappare così proprio su questo album! Qui speriamo vivamente, che il gruppo non può essere troppo tempo per un ulteriore album, perché l'attuale album è sicuramente vogliono di più! Le canzoni sono scritte in finlandese necessaria nel primo passaggio alcuni ottenere, ma arriva al suono del tutto appropriato e rende l'album piacevolmente diverso.

Tracklist:

  1. dittatore
  2. EVK
  3. cercatore
  4. orzo
  5. misantropia
  6. noi corretti
  7. giuramenti nel sangue
  8. fardello
  9. Vihankieltäjä
  10. limitare la
  11. Cinque contro uno dei
  12. ospite
  13. intersezione Point
Recensione Album: Al confine - dittatore
9.1 Totale
10 Valutazione dei visitatori (2 voti)
originalità9
Tempo9.5
abilità musicali9.5
Canto9
Songtexte8.9
Substanz9
Produzione9
Lanlebigkeit8.5
Visitors ' Come valuti questo?
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?

Recensione Album: Riduci i piccioni finali – Pippo è stato detto di vivere più a lungo

Infine volano di nuovo! alla 23. settembre con „Pippo è stato detto di vivere più a lungo“ il nuovo album della band Fun-punk „Riduci i piccioni finali“ apparve. Fun-Punk? Nei punk rigorose e ortodossi il termine era allora più di buon occhio. anche Michael „Olga“ Algar, Cantante di Toy Dolls, applicare a livello internazionale come l'inventore del genere, respinge il concetto fino ad oggi. Il crash finisce piccioni contrasto, la Mirco „Micro“ Bogumil 1983 fondata insieme a Konrad Kittner, portava il nome con orgoglio. Una risposta ha ricevuto i piccioni, proprio all'inizio della loro carriera per ascoltare: „Voi ragazzi siete nessun punk!“ Dai rigori e ortodossi. A Cui, la comprensione della vera libertà poco…

Riduci i piccioni finali - Pippo è stato detto di vivere più a lungo

Era la „Divertimento“ di crash finisce piccioni a mio avviso, la vera liberazione, l'aria che respiriamo, il ghigno malizioso a pugno chiuso, il fiore all'occhiello alla cintura tempestata e stivali allacciati rosse. Hanno sempre giocato veloce, presa e stage diving e la fraternità in scena senza griglia e si chiuse in grandi eventi che hanno usato prima di quanto la maggior parte. L'industria musicale ha aperto e ha negato allo stesso tempo. Come li negli anni novanta in tutto album come „Sotto il segno della Blöden“ e „L'ultimo chiude la porta“ obbedire anche tracciare storie di successo e BRAVO, hanno scritto con „EMI“ una parodia della loro casa discografica e reso quasi, di contrabbandare la canzone inosservato dell'album. „Il piatto era praticamente in pressione“, dice Micro, „solo qualche volta qualcuno ha il nastro appartiene in realtà volte fino alla fine.“ Il singolo dell'album consiste principalmente di chiamata originale su Conrad AB. Nel film di Hape Kerkeling „kein Pardon“ giocano cablaggio Aids. Le visite guidate attraverso i nuovi stati federali di recente spinto-dopo la riunificazione con la RFT dovesse „tour di difesa personale“ per occupato dalla zona fascisti aggressivo. una volta Viaggiare li 150 hooligans Neo-nazisti dopo anche in treno.

Nails
Riduci i piccioni finali - Mai più Pegida

Circa 25 Anni dopo appare in alcune parti della Germania orientale di nuovo come ha fatto. Poiché è logico, che i piccioni come primo singolo del nuovo album chiamato una melodia orecchiabile „Mai più Pegida“ disfare. 1997 era – ad eccezione di due piccole Reunionkonzerte 2002 – disciolto la band. 2006 Micro ha avuto il suo migliore amico e collega Konrad solo 44 seppellire anni dopo arresto cardiaco. sorge su pietra tomba di Conrad „Pace e circhi“, una miscela suggestiva della romana „Con i gladiatori“ e del 1993 del titolo dell'album di banda, „Guerra e giochi“. un atteggiamento, The Micros nuovi e attuali colleghi Olli ha assorbito la sua vita come un fan della band, finché 2013 infine stesso era un membro. „E 'stato a lungo utilizzato chiamate, fino a quando abbiamo condiviso un Musica potrebbe fare, che in realtà suona di nuovo come colombe“, dice Micro, „Ma ha funzionato.“ Ora tutto sarà fatto così come prima: registrato nel loro studio, si produce, girato il pericoloso Orientale. „La maggior parte di noi hanno consigliato: Potenza semplicemente c'è il nuovo album, giocare la roba vecchia. Questo è sufficiente.“ a sentire „Pippo è stato detto di vivere più a lungo“ si può esclamare con un grande sorriso sul suo volto: Grazie, Micro e Olli! Grazie, che non hai sentito che,! perché l', Amore critico, Operatori e giornalisti, lei questo testo qui appena letto, QUESTO è l'aria che respiriamo, il punk ha bisogno e ti fa sentire, Per essere vivo! Né manifesti interminabili né profano Suffschlager, ma l'essenza di un sacco di entusiasmo e pochi chiari confini, l'individuo potrà lavorare per una vita dignitosa ostruttiva. contro i fascisti. contro-sorveglianza. contro Frühvergreisung. per la libertà, per piacere, per la vita, nel tempo che ci caca semplicemente! Gli ortodossi rigorosa e? Seduto oggi una casa, nei partiti o built. Perché non hanno mai capito, che il miglior spezza le sue catene da semplici misure.

Riduci i piccioni finali - Pippo è stato detto di vivere più a lungo

Mi è piaciuto il Punk Patetica due già sempre, perché era la Antipol di terribilmente serio rivolta punk la rigorosa e ortodossa. I piccioni erano semplicemente rinfrescante e si potrebbe facilmente fare solo partito. Ora sono tornati – e le classiche vibrazioni piccione sono bello sentire di nuovo. 16 Canzoni, poco più di mezz'ora, perfetto! Più deve anche non essere. Ben prodotto e una copertura nello stile di vecchi dischi. perfetto! Si può facilmente riconoscere, Che qui è su opere - proprio in apertura „Orrore Parte 3“. Qui ci si sente subito negli anni '80 o primi anni '90 arretrato. Certo ci sono alcune cose piuttosto piatto-divertenti e stupide - ma sono solo. E chiaramente c'è ancora anche problemi seri. I piccioni sono sempre chiaramente posizionato contro la destra e hanno bisogno a causa della AFD e consorti ora, purtroppo, ancora una volta. E il resto delle canzoni è senza ovviamente hanno progetto molto divertente, ma che era comunque sempre la competenza di base dei due. Divertente sciocco, ma sempre emulare andare veloce e fresco, senza dolore. Su i concerti, dal momento che i sordi 2013 giocare di nuovo, Micro esperto, quanto ha il tipo di punk effettivamente provoca. „Perché la gente viene dalla ex zona orientale, che dicono: Hai salvato la vita.“ o armadi, „tre anni di carcere sotto la sua cintura, tatuato, Anelli in faccia“, prendere Micro nel braccio e dire: „Eri come Ragazzo per me è la grande.“ Grande per tutti i giovani di oggi, che può rendere questa esperienza ora di nuovo da zero con i piccioni. Konrad sarebbe orgoglioso di questo, O re di Punk Pathetique!

Tracklist

  • La parte di orrore 3
  • restare in
  • picchi Punk
  • Lindener ragazze
  • la libertà muore
  • Mai più Pegida
  • No Future è stato ieri
  • Non ci sono appuntamenti
  • Il lavoro roadie non è così facile come si potrebbe pensare
  • Tim Buktu
  • Rottura
  • I fiori sono per voi Mr. Agente di polizia
  • Sai cosa vuoi che io volte può
  • Nel giardino sono assassini
  • I piccioni vengono
  • passato
Recensione Album: Riduci i piccioni finali - Pippo è stato detto di vivere più a lungo
9.1 Totale
9.4 Valutazione dei visitatori (1 voto)
originalità9.5
Tempo9
abilità musicali8.5
Canto9
Songtexte9.5
Substanz9.5
Produzione9
Lanlebigkeit8.5
Visitors ' Come valuti questo?
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?

Recensione Album: Rob Zombie – La celebrazione Dispenser Warlock elettrica Acid Witch Satanic Orgy

Con il suo nuovo album „La celebrazione Dispenser Warlock elettrica Acid Witch Satanic Orgy“ legami Rob Zombie ai vecchi punti di forza per. Rob Zombie una volta era molto apprezzato, almeno per me, Perché „Hellbilly Deluxe“ era allora in 1998 Semplicemente fantastico. Poi mi ha purtroppo nessun album della più davvero gettato Schaffer wild-industriale un incantesimo. Lontano dalla sua Musica poteva me come regista sempre sempre convincere di nuovo, che probabilmente significava, Ho sempre seguito i suoi passi creativi. Anche se la conclusione, che la sua musica per me scivolare qualcosa in irrilevanza. Con „La celebrazione Dispenser Warlock elettrica Acid Witch Satanic Orgy“ o subito „TEWAWSOCD“ Egli è anche musicalmente completamente sul grilletto e spettacoli, ciò che le sue mosse, in modo da!

Recensione Album: Rob Zombie - La celebrazione Dispenser Warlock elettrica Acid Witch Satanic Orgy

Ogni album dal „Hellbilly Deluxe“ Era sempre uno o l'altro brano contenuto, era davvero buono, Ma in questi momenti o anche su Album di White Zombie, purtroppo, il maestro non era più in grado di legare. Con „TEWAWSOCD“ ma non era previsto, perché che Rob Zombie mostra tutti i non credenti il ​​dito e perse loro un tale colpo, da cui non si riprenderà più rapidamente. „L'ultimo dei Demoni Sconfitto“ è un 90 secondi introduzione, chiarisce, cosa Zombie vuole esprimere con il suo lavoro. Chitarre pesanti, Freaky, suoni inquietanti e l'alto Arte di Industrial sono difficili da fare e immediatamente chiaro, Rob Zombie ha non i suoi percorsi Lasciare. il orrore era l'uomo conosciuto mai contrari e quello che con la seconda canzone „Cyanide Satanic! Il Killer rocce su!“ divulgate, è un film horror nel senso migliore. Così si comportano la canzone piace anche iniziare, così oppressivo e morbosa si evolve per tutta la sua durata. il Saldo tra suoni aggrovigliati, Zombies voce ossessionante e pareti di rumore brutali affascinato. Nel 2:58 Minuti evoca Zombie anche elementi delicati fuori dal cilindro, che si integrano perfettamente nelle canzoni altrimenti così maleducati.

Recensione Album: Rob Zombie - La celebrazione Dispenser Warlock elettrica Acid Witch Satanic Orgy

„La vita ei tempi di un adolescente Roccia Dio“ Tuttavia, solo il bersaglio deve scioccare. Ci si sente oppressi, minacciato e sembra faccia addirittura male. Gewisse Parallelen zu Rammstein und ihrem Hit-Album „bramosia“ non devono essere scartato a priori, Plagio ma certamente non aumenterà. „Bene, Cazzo di tutti in un U.F.O.“ abbiamo già sentito come primo singolo e così ero scettico allora il numero opposta, così come ho capito ora questa canzone. Rappresenta l'album magistralmente e nel contesto generale agisce come una scelta migliore per un singolo. „Un Capovolgimenti Hearse Con The Coffin scoppio aperto“ rappresenta un Interlude, che lascia il tempo di respirare. La pista strumentale sembra quasi fragile nelle file delle canzoni di questo album. Se Zombie accede a una chitarra acustica ed è fragile, si deve porre la domanda, se dietro la Roughneck forse un po 'romantica infettato. Con „I MOSTRE orribili Un dedicato Gore Whore“ celebra una libera circolazione delle parole. Chi ha bisogno di tutoraggio, per quanto riguarda il vocabolario discutibile, può qui la sua ora libera pick up e questo accompagnato da un organo Hammond! „Farmaco per il Melancholy“ poi montata di nuovo verso la parte anteriore e mostra la determinazione del suo lavoro, „Get Your Boots On! Quello è La Fine Del rock and roll“ ha già carattere e partito „Super-Doom-Hex-Gloom Part One“ si rivela come il più compatto Cantico del totale 12 Traccia forte album. Ma Doom può implementare Rob Zombie, come „Wurdalak“ spettacoli. Dove la distruzione e il caos a nudo senza confini, perché questo uomo si sente a casa.

Nails
Rob Zombie - Bene, Cazzo di tutti in un U.F.O. (Esplicito) (Video Lyric)

si incontrano Punchy chitarre percussioni martellanti, Topolino va bene con canti gregoriani („Cyanide Satanic“), Electronica-inserti non mordono con chitarre acustiche, Moshpit sulla pista da ballo e di nuovo allentare passaggi lirici la tempesta roccia su. Gli alti e bassi deliberatamente generati, il underpainting elettronica e la testa avvincente del progetto fanno di questo album un capolavoro, che può portare la lotta per l'ultimo album in studio di grande successo, senza problemi! „La celebrazione Dispenser Warlock elettrica Acid Witch Satanic Orgy“ è un lavoro affascinante, concesso che intuizioni nel cervello di Rob Zombie. Genio e follia andare solitamente accompagnati, vale a dire che così bello e si può collegare solo a questo greggio e obliquo odissea musicale. Dove altre band e musicisti perdono la fine di un vettore gola spesso qualità, Posso solo dire, quel particolare 2. Metà del lavoro è diabolicamente buono. un album, che è tra i migliori di questo uomo, se non rappresenta il suo miglior lavoro.

Tracklist:

  1. L'ultimo dei Demoni Sconfitto
  2. Cyanide Satanic! Il Killer rocce su!
  3. La vita ei tempi di un adolescente Roccia Dio
  4. Bene, Cazzo di tutti in un U.F.O.
  5. Un Capovolgimenti Hearse Con The Coffin scoppio aperto
  6. Le mostre orribili Un dedicato Gore Whore
  7. Farmaco per il Melancholy
  8. Nell'era dei consacrati Vampiro We All Get High
  9. Super-Doom-Hex-Gloom Part One
  10. Nel mucchio Bone
  11. Get Your Boots On! Questa è la fine del rock and roll
  12. Wurdalak
Recensione Album: Rob Zombie - La celebrazione Dispenser Warlock elettrica Acid Witch Satanic Orgy
9 Totale
0 Valutazione dei visitatori (0 voti)
originalità10
Tempo8
abilità musicali9.5
Canto9
Songtexte9
Substanz9
Produzione9
Lanlebigkeit8.5
Visitors ' Come valuti questo?
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?

Recensione Album: Phased – Eone

I Doom Metallers „Phased“ roccia per quasi un decennio, le fasi del mondo. Il trio dalla bellissima Basilea Svizzera, Originariamente fondato come band stoner rock, porta dopo una pausa creativa suo già quarto album „Eone“ sul mercato. Così i tre musicisti hanno trasformato la vite e il suono noto Doom rinfrescato un po '. Uno sviluppo logico, Doom Psychedelic, è il nome del sound della band e caratterizza il nuovo album.

Phased - Eone

Le importazioni provenienti da Basilea „Phased“ ha fatto nel corso della sua carriera con molte esibizioni dal vivo nella scena Doom un nome. Attraverso innumerevoli spettacoli, con apparizioni a „Snocciolato Da The Underground“, „Up in fumo“, il „Doom risorgerà“-Festival e di supporto slot con grandi genere, come Orange Goblin, Mastodonte e Spirit Caravan, gli svizzeri sono stati in grado di dire anche sul fronte dal vivo e la loro Musica presentare ad un vasto pubblico. Una volta nata come banda di Stoner, stare in piedi Phased al giorno d'oggi per Doom psichedelico, plumbeo, difficile e tuttavia Groovy, „Motore Doom“ come chiamano la loro musica. sorto dopo varie formazioni predecessori „Phased“ nella sua forma attuale nel corso dell'anno 2001. Sei anni dopo il loro ultimo album in studio, la band ora rilascia il nuovo e quarto album. Le sette tracce di chitarre profondo sintonizzati, ritmi lenti e voce sottilmente minacciosi erano 2014 di Chris Sigdell, Marko Lehtinen e Michael Greilinger (Gastmusiker am Bass) bei Helium Records inclusi a Basilea, mixato da Richard Whittaker a Londra e masterizzato da Greg Chandler a Birmingham.

Phased - Eone

Con „Seed of Misery“ e riff orecchiabile apre l'album dei ragazzi. Un Doomer grasso, i ruggiti immediatamente portato la giusta atmosfera e inequivocabilmente mostra, dove il pesante "Hammer of Doom" dipende. Lento e con la voce sounddienlichem, convinto il materiale solido, in modo da poter parlare senza esitazione di un debutto di successo, Anche, quando la composizione è un po 'prolisso. La canzone si adatta bene su una, ciò che si ottiene a sentire il resto dell'album. Se venite nella terza pista „Sonno Eterno“ un, ci si chiede alla metà delle canzoni inevitabilmente, perché la pista è più tranquilla. Inserire Questo dispositivo stilistico che gradualmente, per aggiornare le canzoni, a volte può irritare un po ', ma se stai ricevendo in esso,, questo è abbastanza rinfrescante. Sorprendentemente, che oltre alla radicata in elementi Doom, sono veramente sentito in tutto il mondo, una parte associata è stato elaborato a space rock influenze.

Con „Into the Gravity Well“ poi il trio va in mondi profondi davvero cazzo di Doom Funeral. Immergendo non si può scendere nelle catacombe del Doom Metal, senza obiettivi di auto-impostati a perdere di vista. Ora che non è destinata negativamente, Piuttosto, questa descrizione è destinata a fare un suono chiaro, Phased piuttosto capire che i limiti. Le seguenti canzoni sono senza tempo canzoni Doom, che, come già accennato, sempre venire di nuovo e di nuovo con influenze psichedeliche spaziali. Purtroppo accade qui con il tempo la malattia lento temuta, cui una con un po 'più di ingegno e il conseguente cambiamento, meglio nella giusta prospettiva poteva muoversi. Atavism chiamato una regressione nell'evoluzione e niente potrebbe essere più appropriato qui, perché il buttafuori „L'atavico“ sembra essere guidati dal Stoner-passato della band. Uno dei brani più innovativi dell'album, ma secondo il libretto l'unica canzone, del non- „Phased“ stesso è stato scritto.

Logo phased

„Eone“ è un album Doom, che può può essere ascoltato più di una volta e non è riuscito Soundwise desiderato brachiale. Doom incontra Psychedelic! Velocità in Doom Metallo è noto per essere buono come inesistente e quindi impostare „Phased“ la sua marcia lenta continuato attraverso le foreste psichedeliche escatologiche, con chitarre e arrangiamenti ritmici abissali. Che cosa manca il trio qualcosa è il calcio, quel qualcosa, che non dovrebbe perdere in fanghi e Doom. Per prevedibile sono le tracce e in qualche modo vi è una mancanza di „Suspense“, la fine arrivare al culmine e vogliono di più. Sette tracce, che hanno infine su un enorme quantità di potenziale, ma purtroppo non completamente assaporato. „Phased“ mettere la barra alta, ma considerando giganti Genere facile né troppo poco alto, c'è di più in essa! Eppure, „Eone“ è un buon album! Chi Psychedelic Doom piace, scoprirà molti passaggi suggestivi e, infine, appendere un motore contento Doom faccia. Thumbs up!

Tracklist

  1. Il seme di Misery
  2. Ardente Paradigma
  3. Sonno Eterno
  4. Into the Gravity Well
  5. (Il ritorno del) Figlio del Sole
  6. Inciso
  7. L'atavico
Recensione Album: Phased - Eone
7.9 Totale
0 Valutazione dei visitatori (0 voti)
originalità8
Tempo6
abilità musicali9
Canto8.5
Songtexte8
Substanz8
Produzione8.5
Lanlebigkeit7
Visitors ' Come valuti questo?
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?

Recensione Album: Le Backstabbers – Rock'n'Roll High Speed

I punk rockers finlandesi „Le Backstabbers“ hanno recentemente pubblicato il loro EP „Rock'n'Roll High Speed“ veröffentlicht und darauf gehts ab wie Schmitz Katze. Chi a gruppi come Ramones, Peter Pan Speedrock, The Hellacopters, Chrome Division, Le Eiaculazioni, AC/DC und Motörhead steht, dovrebbe sicuramente in considerazione questo EP puramente. I ragazzi di „Le Backstabbers“ lasciare su questo divertimento esplosivo EP e mostrarci, che ci sono davvero buone prole anche quando Punk Rock!

Le Backstabbers - Rock'n'Roll High Speed

„Le Backstabbers“ erano in 2013 im Herzen von Lappland in Finnland gegründet und besteht aus den Jesperi Mommo (Chitarra / Voce), Aleksi Cincia (batteria) und Scrooge Tapio (basso). Ihr Sound orientiert sich an den frühen 80er Jahren und Grössen wie Peter Pan Speedrock, Ramones, The Clash und Metallo-Bands wie Motörhead oder AC/DC und geht ab wie ein Zäpfchen! Die Jungs erheben mit ihrem Sound keinen Anspruch auf Originalität, ma mossa, Considerando quanto giovane band, con molto clamore su, per conquistare il trono di punk rock.

Nails
Le Backstabbers - Thundertrain

Il trio è stato 2 EPs und eine Single veröffentlicht und in den letzten zwei Jahren über 50 Spettacoli giocato in Finlandia. Im settembre 2015 la band si trasferì da vaste terre della Lapponia, in particolare da Rovaniemi a Helsinki, la capitale della Finlandia, um die Dinge besser ins rollen bringen zu können. E perché sono sulla strada giusta, denn die vorliegende EP überzeugt von A bis Z.

Le Backstabbers - Banda

Diese grossartige EP enthält vier energiegelande Tracks mit starkem, vocals burberi, unterstützt durch druckvolle Basslines, batteria duri e riff di chitarra prendono in giro solo enorme. Non ha bisogno di punk vecchia scuola roccia della sua concorrenza da temere. Hier wird man am Schopf gepackt und so richtig durchgeschüttelt, da beginnen die Füsse automatisch zu zucken.

Nails
Le Backstabbers - Questa città

Beim Hören von dieser EP nimmt der jugendliche Fan unvermeidlich die Luftgitarre in die Hand und rockt vor seinen heimischen Speakern ordentlich ab, mentre gli ascoltatori po 'più grandi non possono allontanarsi dalla sua sedia, perché questo è stato subito circondato dalla batteria immaginario. Pompa Hart termina Bass, batteria, la caccia in avanti e lavoro di chitarra, die gnadenlos abgeht und einem so richtig ins Gehör rauscht. Die EP ist voll von fetten Gitarren Riffs und Dirty Rock’n’Roll im Up Tempo.

Le Backstabbers - Banda

„Le Backstabbers“ Noi schiaffi „Rock'n'Roll High Speed“ un forte, violento, brachiales, schnelles und unterhaltsames Stück Musica attorno alle orecchie. Einfach klasse was das Trio für einen Dampf mit ihren Musikinstrumenten ablassen kann. Questo dimostra ancora una volta di più, che ci vuole non più di tre giocatori, in modo da fornire un buon album sulle gambe. Hier spürt man regelrecht die Spielfreude und der Sound ist heiss, Forte, sporco, schwitzig und die vier Tracks blasen die eingetrockneten Gehörgänge jedes Punkrockers frei.

Le Backstabbers - Rock'n'Roll High Speed

Tracklist:

  1. Ain’t Going Home
  2. Thundertrain
  3. Uno per la strada
  4. Questa città
Recensione Album: Le Backstabbers - Rock'n'Roll High Speed
8.5 Totale
10 Valutazione dei visitatori (1 voto)
originalità8
Tempo9
abilità musicali9
Canto9
Songtexte9
Substanz8
Produzione8
Lanlebigkeit8
Visitors ' Come valuti questo?
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?

Recensione Album: nuova strada – Seraphim

Su „Seraphim“ è secondo la Bibbia a una razza superiore angelo. Als Seraphim, la parola significa in ebraico „The Burning“, essere ardente, angelo sei ali, oscillare intorno al trono di Dio e continuamente „Santo, Santo, Santo“ chiamare, designato. Allo stesso tempo, „Seraphim“ il titolo alla fine di agosto ha pubblicato esordio del tedesco nero / Morte Metallo-Duos „nuova strada„, composto da Sarghas e Nordmann, che per inciso ancora insieme a Nelandhir, Immorior e Yarr sono attive. „nuova strada“ percorrendo nuove strade senza, Ma quello che abbiamo qui, è un album, i molti gruppi sarebbero ben felici svelare in questo genere stesso. Nessun album perfetto, ma da solo è raccomandato per la sua ricchezza di varietà molto!

nuova strada - Seraphim

Nel presente lavoro di „nuova strada“ Si tratta di un concept album. Serafini accusa, le persone sono fatte, nonostante i loro impulsi più bassi e le azioni egoistiche dopo la fine della loro vita nel regno dei cieli rispetto ai suoi coetanei. Dio lo manda dritto all'inferno al „Umanità“ da vedere, sperimentare e imparare. Fin dall'inizio, si farà parte della storia di Serafini e le fasi estendono dal primo all'ultimo capitolo gradualmente verso l'oscurità e la disperazione assoluta, guidati da dolore e odio. The Band „nuova strada“ si compone di Sarghas, ciò che contribuisce in particolare testi e voce e Nordmann, l'ideale in programmazione, Mescolare e mastering familiare ed entrambi sono ugualmente responsabili per gli strumenti e la composizione.

nuova strada - Banda

L'album contiene nove canzoni con un tempo di riproduzione totale di circa 38 Verbale. La copertina del primo album è tenuto in un bianco e nero espressionista, portando opprimente, immagini inquietanti con esso, il migliore adattamento all'atmosfera base dell'album. I testi in lingua tedesca sono stati scritti da Sarghas e sono messi da lui. A seconda della sezione e la posizione dei protagonisti variano la voce e la canzone può essere trovato solo parole di lode, perché questo è tutto perfetto nel Testo della canzone immergere. A questo scopo, ma già richiede una certa attenzione e soprattutto di tempo, per far agire l'intero album sia. Se non portare sia, si dedica a eguagliare meglio qualcos'altro.

Nails
nuova strada - In Flames pioggia

Il suono è sempre buono e gli strumenti correttamente miscelati. Musicalmente l'album si basa su blast beats e riff melodici, che si adatterebbe insieme con la voce su un album folk metal. il cantante Come accennato modifiche vocalmente spesso tra le urla e ringhia e spesso, soprattutto nei cori è anche voce chiara per l'uso. Anche se le canzoni hanno un più significativo tempo di gioco, Non è stanchi sempre torna ad ascoltare di nuovo, perché si scopre sempre qualcosa di nuovo, che è una precedenza non notato. Non c'è tempo una cosa come la monotonia o addirittura la noia. Il lavoro strumentale di due uomini si adatta assolutamente eccezionale per il tema dell'album. su „Seraphim“ sta dando all'ascoltatore un sacco, di furioso, fies schreddernd, altezze melodiche fino a tranquilla tra melodie è tutto con questo.

nuova strada - Logo

Vi è quindi un sacco di varietà offerta, da variazioni nella velocità e la durezza del Musica, e l'uso di tastiere troverà un ampio spettro di suono, le melodie epiche le („Caught in eterno“) oltre canzoni un po 'progressive („Nella libertà sbagliata“) alla demolizione aggressivo („Figlio di odio“) abbastanza. Ma i tamburi a „Nella libertà sbagliata“ spazza un coleottero fuori dalla stanza e assolutamente grande e un ascolto punta il mio uno è la canzone „Acheron“, perché questa pelle liscia via la rapa!

Nails
nuova strada - Acheron [Music Video]

„Seraphim“ perde anche dopo diverse corse di nulla in intensità o atmosfera. Nessun titolo suona come un altro e lo shekel è un debutto molto solido, che è possibile ascoltare molto spesso, viene senza la noia. Solo per ottenere il testo delle „nuova strada“ parlare a venire a, si dovrebbe davvero prendere il tempo per questo, Da quando sono venuto a termini orecchie, Non lo sapevo fino ad ora. E 'stato detto di guardare in alto mentre si impara anche qualcosa in cima. Man Merkt, che non era solo noncuranza hingerotzt con questo album qualcosa, ma molta enfasi è posta sul dettaglio. „Seraphim“ è un piacevole fondo nero / Death album metal e il modo attraverso l'inferno sarebbe underlaid musica, si ritiene che con „Seraphim“ la colonna sonora in mani.

Tracklist:

  1. Caught in eterno
  2. Giù dalla luce
  3. Nel regno del vuoto
  4. Marter
  5. In Flames pioggia
  6. Cherubini
  7. Acheron
  8. Nella libertà sbagliata
  9. Figlio di odio

Nessun commento trovato! Inserire un commento di identità valido.

Recensione Album: di M.H.X Chronicles - Infinite Ocean

Cronache di M.H.X sono un quartetto di San Paolo, che quest'anno ha pubblicato il suo album di debutto „Infinite Ocean“ pubblicato. Il suono della band può essere descritto come epica melodic death progettato Metallo descrivere. Liricamente e musicalmente, è molto di Viaggiare e aspirazioni. L'album ha un'atmosfera molto particolarmente intensa con i campioni delle onde dell'oceano, brevi eleganti passaggi a corda, melodie di pianoforte sognanti, passaggi di tastiera progressive, tecnicamente-oriented e riff ma potente, sezioni ritmiche giocose, potenti voci pulite e ringhia scatenate. Entrambi i sofisticati progressive e fan del genere avranno i loro soldi.

di M.H.X Chronicles - Infinite Ocean

Sao Paulo è un buon terreno fertile per il metallo, nel corso degli anni hanno reso in molte band della metropolitana da questa terra brasiliana a prendere piede nell'universo metallo. Molti sono scomparsi, si trova ora con cronache il nome del M.H.X banda una banda dietro le quinte, che il Melodic Death Metal hanno davvero di buon umore! Il quartetto composto da H Murillo. Xavier (Vocals & Chitarra), Raphael Carvalho (batteria), Michel Oliveira (Chitarra) e Wallace Ribeiro (basso) ha tecnicamente di buon umore, abbastanza armonico, Radici scandinave, ha orientato tipico Brasil Groove Thrash per accoppiarsi Attitude. Fino ad ora, sono stato nominato „Cronache di M.H.X“ non proprio ripartire, perché questo brasiliani death metallers Melodic hanno portato solo un EP, che ho potuto trovare con tutta la buona volontà da nessuna parte. Così è l'esordio "Infinite Ocean" così il battesimo di fuoco e questo non sarà bene con altri fanatici di metallo altrimenti.

Nails
Cronache di M.H.X - The Way Home (Video Lyric)

Riffs, Strofe e ritornelli suonano come menzionato molto nordico non dire finlandese e sono in realtà così niente di speciale, ma a causa della freschezza e Groove fiorente i ragazzi hanno preparato una miscela, con cui certamente creano un enorme uragano. „Dark Tranquility“, „In Flames“ e Co. dovrebbe hanno resistito come un modello di bordo disegno qui Pate. Ancora una volta, sembra ragionevole imitazione, ora non proprio, perché l'indipendenza dei voti può essere acquisita mirabile qui è la finale, che hanno evocato qui brasiliani. La melodia scuro e mescolare il sempre Saldatura nuovamente aufbauschende fascino sono solo un non-ricerca a mano Dettaglio, che solleva i ragazzi di andata. brutalità intensivi e una buona presa nella casella Melodic sono molto gradevole d'arte, se la stessa deve portare significativamente maggiore autonomia accada in futuro. Per un debutto la pelle abbastanza dallo sgabello, Ma in questo mondo difficile e per l'ulteriore proseguimento allora bisogno di un po 'più.

di M.H.X Chronicles Banda

In totale ci sono „Cronache di M.H.X“ buone death metallers Melodic, con mix vivace e si dovrebbe prendere il vostro tempo in tutto l'album di goderne immergersi completamente ordine. Che in realtà non ha il tempo e il tempo libero per, Raccomando come Anspieltipps soprattutto le canzoni „a La Fine“, „Protesta“ e „A Song Inverno“. Per è necessario il ulteriori progressi allora sicuramente un po 'più di moto, questo deve essere ampliato più facilmente, quindi aprire i ragazzi di San Paolo porte e cancelli. I fan di gruppi come „Soilwork“, „Axegressor“, „Incubo“, „In Flames“, „Dark Tranquillity“ e tutti i congeneri non si può sbagliare qui e suoni globali „Infinite Ocean“ Molto divertente.

Nails
02 - Conquista degli oceani - Cronache di M.H.X (Infinite Ocean)

Tracklist:

  1. Overture of the Seas
  2. Conquista degli oceani
  3. Castelli in the Sand
  4. The Way Home
  5. Alla fine
  6. Protesta
  7. Mare
  8. Sorprendente Grazia
  9. A Song Inverno
  10. Luna e mare

Nessun commento trovato! Inserire un commento di identità valido.

Recensione Album: Child Of Caesar – L'amore in nero

L'album di debutto „L'amore in nero“ Di „Child Of Caesar“ ruota con le sue chitarre basse a punto e il tempo melodie scuro là dietro, Come Gotico Rock ha avuto il suo periodo di massimo splendore. Può non crederci, che questa band proviene in gran parte dalla Germania. Lo stile è Goth Rock /Metallo con elementi di genere dark metal. Influenze di band come „Sister of Mercy“, „Tiamat“, „Paradise Lost“, ma anche tedeschi icone Goth metallici come „Darkseed“ o „Scream Silence“ sono innegabili. su „L'amore in nero“ accetta Daniel Mitchell le Vovals e si trova piuttosto in subordine per la Dark Sector destra, ma si adatta. Chiunque abbia ascoltato al momento della fine degli anni '90 primi 00s Gothic Metal / Rock, avrà in questo disco la sua gioia.

Child Of Caesar - L'amore in nero

il Bambini Cesare ascoltare il nome di André Marcussen (Rhythm Guitar), Christopher F. Cassieri (basso & Lead Guitar) e Dino Cadavian (batteria), per il canto Daniel Mitchell mostra gli Stati Uniti. Metal Band „Autumn Occhi“ responsabile, non una cattiva presa, è qui riuscito, perché si adatta bene con il genere vocale – e tuttavia è un po 'strano. La band gothic rock si imbatte con una passione molto cupo e simili ai loro modelli songwriting è stato progettato scuro e cupo. Da un lato ci sono i testi, l'atto di temi scuri - un grande fascino con tutto Morbid, La morte o di vuoto non è negare. D'altra parte, abbiamo l'attuazione di questi testi e stati d'animo in Musica. Ciò significa, in effetti, molti stranamente belle melodie, a volte molto lento e supporto, poi sottolineato di nuovo molto forte con basso e barriera corallina. La chitarra di piombo ululato triste dà il tono. Tastiera- Programmazione e anche non perdere e sono responsabili dell'umore inquietanti, se necessario. L'armoniosa cori e gli inserti coro completano la canzoni spesso fuori bene.

Nails
Child Of Caesar - L'amore in nero

Gli effetti sonori, che gioco quando si ascolta la Defector opener, potrebbe anche essere le trombe dell'Apocalisse siano. In realtà si tratta con le barre di apertura solo per una bella, Tastiera di gioco cupo, che si dovrebbe preparare un muro pieno di incisivo gothic rock. Coerentemente con i suoni d'organo e le tastiere sferici scure, la band suona Gothic Metal emozionante e senza compromessi. Anche la voce del frontman Daniel Mitchell assicura brivido e con il cupo, chitarre arrabbiate, Stormy Drums, tastiere mistiche e bassi incisivi è il Salone perfetto stile gotico. „Defector“ avere „Child Of Caesar“ con molto Amore costruita per il dettaglio e tuttavia una struttura semplice. Chi crede ora, se fosse nel rocker gotici ad uno di questi Gothics cliché all'infinito copiati, si sbaglia. In una scena in bianco, Nel sempre di nuovo lo stesso impasto è mille nachgekocht e riscaldato, è finalmente una brezza fresca in un giorno nuvoloso autunno e spettacoli, che c'è un altro modo!

Child Of Cesare Banda

L'ingresso „Red Sun“ portato armonia malinconica. In primo luogo acusticamente, la canzone si trasforma rapidamente con tamburi mid-tempo e accelera. Quel certo non so che di dare qui il semplice, sferica Tastiere, il tutto ancora più magico, fare deprimente. Qui Axe Man Christopher svolge una brillante assolo di chitarra. Il coro è implementato favoloso e si brucia nella memoria. La pista mid-tempo è certamente un incisivo, geniales gotico metallo Gewitter, che la sua energia pienamente operativo in un tuono forte e il disegno di legge è sicuramente. Aprire le porte del gothic metal brillante „Child Of Caesar“ titolato „Gates“. Come precedentemente, vi è qui Song Kost midtempo con tastiere cupe, Chitarre e bassi, l'incisivo non poteva essere. Ciò può anche essere meno più, è così dimostrato, perché il ritornello il piano elettrico sicuramente ancora mettere gli ultimi ritocchi. Verso la fine, c'è anche in questa gloriosa Gruftiemetalhymne di nuovo l'obbligatorio assolo di chitarra, questa volta accompagnato da pianoforte. Una cosa è certa, „Child Of Caesar“ capirlo, melodico, Scrivi cori solenni a, spesso hanno l'orecchiabile.

Nails
Child Of Caesar - Red Sun

„Nero“ è molto melodico nella sua chitarra. Le chitarre ritmiche e le linee di basso, ma mantenuto relativamente semplice. Assolutamente la pena udito, ma è probabilmente la canzone, perché si skippt più volte. Dal momento che l'attività supportata da assoli di chitarra pianoforte musica non aiuta. Il gioco tastiera può essere nei primi secondi di „Long Live the Night“ sono stand di capelli. Sembra che il puro orrore e la melodia è semplice stranamente bella. Questo brano costituisce anche l'elemento principale nel coro. Basso e chitarra(n) sono di nuovo starkbrüstig direzione ansioso diretto. „Perso Sacrifice“ lascia la gente ascoltatore pensa di un film di guerra, Tamburi Marching, Suona come una vecchia radio ... sai cosa intendo, prima che il suono completamente stereo e con pieno vigore dal. Il tamburo suoni inizialmente rimangono gli stessi, fino a quando si va di nuovo con concentrato energico rock gotico. Liricamente, ciò comporta l'ipocrisia del cristianesimo, o la chiesa stessa. Una forte canzone, l'dimostra ancora una volta la sua forza soprattutto nel ritornello qui. On Speed, è la musica di „Child Of Caesar“ sicuramente non progettati, anche se qua e là, ecco il contrabbasso è utilizzato: Le canzoni sono quasi interamente nel mid-tempo. Ma la velocità è qualcosa, era „Child Of Caesar“ Inoltre non ha bisogno. La band suona fantasiosa Goth e il loro cantante si trasferisce con la sua voce l'ascoltatore nel suo incantesimo.

Child Of Caesar

su „Voi“ Ci sono chitarre soliste di nuovo melodiche, come non potevano essere più malinconica. L'intera banda di mescola di nuovo il migliore in una canzone piuttosto Rockbaren insieme. String suona al ritorno „Al cuore“ indietro, l'aggrapparsi morbido al gioco pianoforte. Questo vale sinfonica, magica bellezza della ferocia e, naturalmente, di nuovo come dovrebbe essere questo: bella desolante! Anche in questo caso, il tutto è di nuovo a destra. I riff di chitarra a dondolo 3 corda, ma potrebbe essere un po 'più vario qui. Tuttavia, questa viene neutralizzata immediatamente, modifiche come l'orologio e, ancora una volta risuonare meglio must assolo di chitarra. come sempre, la parte posteriore della canzone, veloce, ma dopo questo breve viaggio, Torna alla temperato, oscuri sentieri rendimenti, prima di tacere. La title track „L'amore in nero“ viene dopo nella serie, e qui viene il potere concentrato di „Child Of Caesar“ fuori le scatole e nelle orecchie di chi ascolta. L'attenzione si concentra su questa canzone più sulla voce solenni, ei musicisti suonando i loro strumenti determinato nella sua purezza e così anche i punteggi „L'amore in nero“ completamente. „Mondi Senza Skies“ è l'ultima traccia dell'album e vanta una belle melodie di pianoforte, all'inizio e nel mezzo, formare un potente elemento. Le tastiere sono derivanti con le chitarre e bassi incisivi e il cantante di un Gesamtkunstwerk.

Child Of Caesar

Bambino Naturalmente Cesare non inventare la ruota, ma lo fanno le loro cose per l'album di debutto appena veramente buono e roccia per abitare molto terroso e sporco. La maggior parte delle canzoni è davvero accattivante e non ci si annoia anche dopo ripetuti ascolti. due, Anche se tre meno belle canzoni frequentano, ma questo ha principalmente. In ogni caso, sono sorpreso da „L'amore in nero“, a volte la, dove relativamente piccoli buoni album nella zona Gothic Metal compaiono, un'esclamazione di spessore set di segni. Certo a volte i riff e le modalità sono relativamente semplici e la parte melodica, è „Child Of Caesar“ spesso in canzone, e nelle tastiere e la chitarra solista occasionale nella band, ma offre tutto scuro slow-fantasmica Goth metallo dalla Germania. I fan dei Sisters o Tiammat essere sicuri di ascoltare la, perché qui si può sentire chiaramente lo stile degli anni '90 là fuori e trovare qualcosa, era uomo ev. è bella lunga non appartiene più in questo modo. Più di esso, Ad ogni modo, ho piacere, Inoltre, ancora una volta di sentire i dischi più anziani…

Tracklist:

  1. Defector
  2. Red Sun
  3. Gates
  4. Nero
  5. Long Live the Night
  6. Perso Sacrifice
  7. Voi
  8. Al cuore
  9. L'amore in nero
  10. Senza Skies
Recensione Album: Child Of Caesar - L'amore in nero
8.1 Totale
0 Valutazione dei visitatori (0 voti)
originalità8.5
Tempo8
abilità musicali8.5
Canto8.5
Songtexte8.5
Substanz8
Produzione7.5
Lanlebigkeit7.5
Visitors ' Come valuti questo?
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?

Recensione Album: L'altro – Fear Itself

L'altro“ non si applicano senza ragione come una delle band più popolari del orrore-Punks in Europa. Il mix di Punk, Horror und Goth ist Fans härterer Musica Sì dal momento che i Misfits o Danzica nelle orecchie. Punkige Musik mit Klängen anderer Subgenres zu vermischen und mit einem (Horror-)Per guarnire immagine è volte piane di per sé non è una cattiva ricetta. Die ähnlich agierende Konkurrenz ist „L'altro“ nur selten qualitativ voraus und dennoch muss man nüchtern feststellen: Für die grosse Karriere reichte es „L'altro“ tuttavia. Dopo l'ultimo disco e il ritiro di alcuni membri della band, è ancora in vita il vecchio corpo. Bei einer Horrorfilm-Reihe ist beim sechsten Teil meistens die Luft raus oder sie müsste sich ganz neu erfinden. Ma i film sono senza targa.

L'altro - Fear Itself

Ganze drei Jahre sind seit der Veröffentlichung des letzten „L'altro“ Album „The Devils You Know“ è andato nel paese. A Time, in cui la giostra getto girata in modo violentemente, dass die Band eine Weile praktisch nur noch aus Sänger Rod Usher und Schlagzeuger Dr. Caligari Bestand. Ma con Pat Laveau (Chitarra), Ben Crowe (Chitarra) e Aaron Torn (basso) hat man adäquaten Ersatz gefunden und ist gar vom Quartett zum Quintett angewachsen. In dieser Besetzung veröffentlicht die Gruppe nun mit „Fear Itself“ il loro sesto album. Doch trotz des Besetzungswechsels bleiben die wirklich grossen Überraschungen bei den hier enthaltenen 14 Tratto da:. Man hört, Ora che i due chitarristi sono in partenza, ma per il resto si trovano „L'altro“ rimasti fedeli. Le truppe di NRW è ormai 2002 unterwegs und trotz ständig wechselnder Musiker, in particolare il bassista, non ha sofferto la loro musica.

L'altro - Banda

Die Kölner Horror Punk Band ist nicht mehr aus der deutschen Szene wegzudenken, ma si dovrebbe a „L'altro“ das Wort Punk nicht allzu wörtlich nehmen, perché il suono è stilisticamente più Metallo orientati. Così via „Fear Itself“, che ancora una volta da Waldemar Sorychta (Grip Inc., Tiamat, Moonspell) è stato prodotto, già „The Devils You Know“ Regie führte und für „New Blood“ (2010) il mix suono finale progettato. Reliance sul nuovo album „L'altro“ di nuovo su un'ampia base di diversi elementi di stile. Che la casa discografica come nella sua lettera Promo „tradizionale metallo Opener“ è designato „Mai più“. E proprio questa canzone mette in chiaro, quali difficoltà „L'altro“ avrà pure il Durchschnittsfan, Perché questa canzone è come in primo luogo „Punk tedesco“ per capire, non ha nulla a che fare con il resto dell'album. Mich persönlich stört der musikalische Abwechslungsreichtum keineswegs, Kritiker könnten diese breite Palette an Stilelementen aber für eine Orientierungslosigkeit halten.

Nails
L'altro - Dreaming Of The Devil (Official Video)

La casa discografica vede, per esempio, elementi di „Thin Lizzy“, „Iron Maiden“, ma anche „The Cult“ e „Danzica“. E poi c'è appena stato il punk e, a mio parere un colpo „Il Visiom Bleak“, was wohl auf die Orientierung an die düstere Thematik zurückzuführen ist. Tutto sommato, non male, aber ungewöhnlich und eventuell etwas unberechenbar. Subito dopo l'intro strombazza indirizzato „Mai più“ dai diffusori, bei welchem sich die Kölner zum ersten Mal daran wagen, den Opener auf Deutsch zu präsentieren. Subito dopo la „Empio-Häme“, die sie für den Song „Eternità“ subito il loro ultimo disco, Questo è stato un passo coraggioso. „L'altro“ fornire qui un brano punk vero e proprio, entrambi i tifosi „Toten Hosen“ nonché „Böhsen Onkelz“ festeggerà. La rabbia degli anni '80 penetra dalla linea, manifestiert sich in den Riffs der Gitarren und den wütenden Beats des Schlagzeugs. Grandi film all'inizio.

L'altro - Logo

Poi inizia la discesa verso i regni più oscuri. „Sanguisuga“ ist einer der ausdrucksstärksten Songs. Ispirato da 12 jährigen Claudia aus Anne Rices „Intervista con un Vampiro“ riproduzione del brano con il fatto, che non l'immortalità sempre è desiderabile. Wer will schon immer zwölf Jahre alt bleiben? Ähnlich geht es bei den folgenden „Vele Nero Contro Un Cielo Mezzanotte“ e „Dreaming Of The Diavolo“ a. a „Vele Nero Contro Un Cielo Mezzanotte“ überzeugen die Gitarrenmelodien, doch kann ich dem Gesang Ushers nicht wirklich etwas abgewinnen und auch der Refrain gefällt nur mässig. Forse lo schema, nach dem die Stücke geschrieben sind, un po 'troppo prevedibile, o mancava molto grande, zündende Idee. Il coro di „Dreaming Of The Devil“ vale a dire che poi „Dreaming, Dreaming Of The Devil / You know it’s gonna be alright“, ciò che sembra in qualche modo cotto a metà. An sich eine schöne Up-Tempo-Nummer, die sich auch auf der Tanzfläche gut machen wird.

la-altro-band-02

„Doll Isola – Isla De Las Muñecas“ Trovo piuttosto interessante, perché „Isla de las Muñecasist eine Insel in den Kanälen vor Mexico City, in cui – corrisponda al nome – hunderte verstümmelte Spielzeugpuppen in den Bäumen hängen. La storia dietro queste bambole, dass sie auf der Insel aufgehangen wurden um den Geist eines nahe der Insel ertrunkenen Mädchens zu vertreiben. Doch zurück zur Musik, perché questo è ben fatto al sesto titolo. La canzone inizia con una parte tranquilla, der grösstenteils vom Bass und von seltenen, chitarre distorte leggermente supportati, während Usher die Geschichte um das ertrunkene Mädchen mit halb geflüstertem Gesang einleitet. Darauf geht der Titel in einen klassischen Heavy-Metal-Part über, seguito da superficiale, melodie di successo. Hammer Komposition! Wenn sich eine Horror Punkband mit den Gräueltaten des Zweiten Weltkriegs auseinander setzt, sich die aktuelle Lage anschaut und eins und eins zusammenzählt, poi un brano si presenta come „Tedesco Paura“ fuori. Quando gruppi come il Pegida si guardano, si riconosce, wie fürchterlich aktuell die Thematik nach wie vor ist. „Angst tedesca“ è un numero di metallo piombo, il diritto Bock fa.

Nails
L'altro - Mai più (Video Lyric)

Die zweite Hälfte des Albums ist im Grunde ein Spagat zwischen Mittelmass und Oberklasse, nonché tra metal e punk. Während auch hier richtig gute Songs wie „Nel buio“ e „Urla nella Black House“ Con questa, suoni „Funeral March“ für den Titel etwas zu schrill, obwohl beim Gesang von Usher man meinen könnte, che Iggy Pop und Billy Idol in der Strophe mit im Raum stehen. In „Il prezzo da pagare“ vi è uno dei migliori „L'altro“-Refrains aller Zeiten zu hören. La voce grande suono e uno strumentale ha melodie varie, cambiando ritmi e grandi idee in serbo. a „aumento“ kommt dann der Punk wieder mehr zum Zug und versprüht inhaltlich wie optisch Horror- und b-Film-Ästhetik. Completato l'album è il drammaturgica „Mephisto“, un grande successo, der als Rausschmeisser toll gewählt ist, perché fa Bock, reinzuhorchen di nuovo. Pieno rimosso ricorda la „Mephisto“-Riff un „Subway to Sally“, anche se non al loro canzone eponima. Il coro, in seiner Einfachheit kaum zu übertreffen, Rods düsteres, langgezogenes „Mephisto“ con il freddo, Linea recitazione quasi metallico „chiamare il mio nome“ diventa un intero suspense, dass sich live sehr gut umsetzen lässt.

la-altro-band-03

„Fear Itself“ è un grande album, dass sich auf keinen Fall hinter seinem Vorgänger verstecken muss. Da nach dem letzten Album die Hälfte der Bandmitglieder in neue Gefilde fortgezogen sind, Era chiaro, che „Fear Itself“ anders klingen würde. Gerade durch die zweite Gitarre kommt der Sound nun voluminöser und mit noch mehr Druck daher. Questo può essere visto in particolare su canzoni come „Funeral March“, con la sua forte traccia di basso, der von den beiden Gitarren wunderbar aufgefächert wird. Dank Pat Laveau und Ben Crowe an den Sechssaitern und Aaron Torn am Bass sowie den wuchtigen Schlägen von Doc Caligari startet der Rausschmeisser Mephisto mit einer unglaublichen Wucht, die vorher nicht möglich gewesen wäre. Hoffentlich bleiben die fünf Jungs noch ein Weilchen zusammen, denn die Zusammenarbeit lässt auf zukünftige Platten lechzen. Gli spettacoli del nastro, es gibt nichts zu fürchten ausser die Furcht selbst. Essi, in ogni caso andare senza paura la loro strada e non possono rallentare anche la partenza di membri della band. Un po 'd'aria fresca sembra avere la banda al contrario, anche ben fatto. Ein paar kleine Überraschungen hätte „Fear Itself“ eventuell noch vertragen können, Ma „L'altro“ Rimanere fedeli a se stessi e, quindi,. Il 80s Punk Rock- Roccia-, Mix Horror attraversa l'intero album. Oltre a un tocco ben dosata di sale si trovano infatti un pozzo o due capelli nella zuppa, ma sono da superare – la linea di fondo rende il divertimento volante, Rods Stimme ist nach wie vor schön anzuhören, die Tracks mit viel Verve und guter Atmosphäre eingespielt. Insgesamt finden sich viele schöne, piccoli esperimenti, che arricchiscono l'album, senza il filo per tagliare. Chi „L'altro“ integrazioni già trovati bene, è anche „Fear Itself“ essere soddisfatti. Für eine Empfehlung reicht es aufgrund der Unterhaltsamkeit der Platte allemal! Pollice alto il film horror da più! „Fear Itself“ è gruftig, ma non mieft!

Nails
"Dreaming Of The Devil" - Behind the scenes with The Other

Tracklist

  1. Fear Itself
  2. Mai più
  3. Sanguisuga
  4. Vele Nero Contro Un Cielo Mezzanotte
  5. Dreaming Of The Devil
  6. Doll Island – Isla de las Muñecas
  7. Angst tedesca
  8. Urla nella Black House
  9. Nel buio
  10. Il prezzo da pagare
  11. Funeral March
  12. Animal Instinct
  13. aumento
  14. Mephisto
Recensione Album: L'altro - Fear Itself
8.2 Totale
0 Valutazione dei visitatori (0 voti)
originalità9
Tempo8.5
abilità musicali8
Canto8
Songtexte8.5
Substanz7.5
Produzione9
Lanlebigkeit7
Visitors ' Come valuti questo?
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?

Recensione Album: Pro-Pain – Voice of Rebellion

Pro-Painsind einfach unermüdlich und irgendwie hat die Band viel mit „Motorhead“ o „AC / DC“ comune. Non musicalmente, ma anche in „Pro-Painweiss man bei jedem Album schon vor dem ersten Hören ziemlich genau, cosa aspettarsi. So behaupten böse Zungen gerne, che completamente, in linea di principio, sufficiente un album di New York nella sua collezione di avere. Questa affermazione manca come „Motorhead“ e „AC / DC“ non una certa verità, perché anche su „Voice of Rebellion“, dem inzwischen fünfzehnten Album der Band, sind die Veränderungen erneut nur marginal wahrnehmbar. Während Kritiker gerne den angeblichen Stillstand der Truppe bemängeln, so kann man dieses scheinbare Manko auch umgekehren und als Stärke der Band Verlässlichkeit nennen. Chi sceglie come i fan l'ultimo lavoro può essere sicuro, che ottiene così esattamente, di ciò che Meskil and Co. previsto: Melodic Soli, heftige Doublebass Gewitter und das heftige Gebrüll des Frontmannes, di tale sempre kein Blatt vor den Mund nimmt und weiterhin mit einer gewaltigen Wut im Bauch die Missstände dieser Welt anprangert.

Pro-Pain - Voice of Rebellion

Per più di 20 Anni svanite Gary Meskil (Basso / voce), Marshall Stephens (Rhythmusgitarre), Adam Phillips (Leadgitarre) e Jonas Sanders (Drums) mit hübscher Regelmässigkeit immer wieder ein neues Pfund ins Gesicht! Mit verlässlicher Routine Metteteci praticamente ogni due anni un nuovo album, questa volta è „Voice of Rebellion“, kaum dass sein Vorgänger von 2013, „La Rivoluzione Finale„, abgekühlt ist. Nella loro discografia variare Sig. Meskil e dei suoi colleghi è sempre stata al meglio la proporzione di Hardcore e Thrash Metallo, Allo „Voice of Rebellion“ nuovo tende chiaramente verso quest'ultimo, ma il risultato finale sempre „Pro-Pain“ e la loro stessa propria definizione di Metalcore o. Crossover. Questo è andata avanti per ora 23 Jahren so und wird sich in diesem Leben wohl auch nicht mehr ändern. „Voice of Rebellion“ strotzt wieder nur so vor Meskils angepisstem Trademark-Pitbull-Gebrüll, rabbiosi riff / groove e brutale contrabbasso sbarramento, purché il timpano partecipa. Qualcosa stimola la „Pro-Pain“-Mainman immer noch auf und er macht seinem Ärger in bewährter Manier, con passione e con l'aria enfasi solito.

ARVE Errore:
questo è tutto gente! - Video non disponibile

„Pro-Pain“ liefern mit gewohnter Konstanz und Qualität ab. Gambe e imparare spettacoli „Zio“ Gary den Jungschwänzen, „dove il Bartl porta il vino nuovo“ und da kann allerhöchstens die Speerspitze der jungen Garde mithalten. Abseits von Äusserlichkeiten wie Klamotten, tutti i tipi di corpo Modifiche, Polit anca- e le impostazioni di vita, präsentiert sich der Veteran glaubwürdig, autentica e genuina. Dies gilt sowohl für sich selbst als auch für seinen Sound. Sono stati l'ultima degustazione tutto a V.O. Aggiunto polvere in piccolo club greco, questa volta è andato in Florida da Sound Lounge, wo sich Mastermind-Gary mit Corey Williams selbst um die Produktion kümmerte. Sono usciti 14 Canzoni piene di rabbia, croccante dieta e l'allineamento grossolano, die stellvertretender nicht hätten ausfallen können. Bereits der eröffnende Titeltrack walzt alles nieder, ciò si ottiene in modo: „Questa è la voce di ribellione“, cortecce Meskil nel microfono e con una tale quantità di schiuma alla bocca, quello Paura und Bange werden könnte. Aber Meskils markerschütterndes Organ ist nicht das Einzige, das bereits nach wenigen Sekunden nachhaltige Spuren hinterlässt. Auch im Schatten des garstig brüllenden HC-Stiernackens braut sich Gewaltiges zusammen. Faszinierend und fast schon beängstigend ist es, che crea Meskil, das Niveau über fast die gesamt Spielzeit zu halten und trotz aller treibenden Power und beeindruckenden Härte auch für genügend Abwechlung und packend sägenden Groove zu sorgen.

Pro-Pain Band

Ma questo è solo l'inizio. Canzoni wie „No fly zone“, „Souls On Fire“ o il battito HC punk bordata „Take It To The Grave“ sono i fuochi d'artificio iniziali in termini di penetrazione e giocosità in ogni modo. „Voice of Rebellion“ verwöhnt uns mit straightem Hardcore-Thrash wie bei „Annihilation Giusti“ e „Bella Morte“ und leichten Punk-Einflüssen wie zum Beeispiel bei „Dessonance Cognitive“. Überdies haben „Pro-Pain“ In questo album i brani del repertorio, che risuonano più forte e più potente che mai, come la Monster-Groover „Age Of Disgusto“ und dem völlig wahnsinnigen „Furibondo“. La forza è contagiosa, freddo come il muso di un cane e il materiale canzone non è mai noioso. Il livello continua, mit dem die New Yorker seit vielen Jahren ihre Unterfangen würzen, non è riuscito questa volta ruvido. Con „Voice of Rebellion“ è „Pro-Pain“ tatsächlich wieder einmal gelungen, eine Schippe Härte mehr drauf zu bekommen, als noch auf dem schon recht derben Vorgänger, was aber dem gemeinen Fan nur recht sein dürfte. Die unbarmherzig fette Produktion von Corey Williams drückt einem diesen Meskilschen Wutbrocken jedenfalls ordnungsgemäss in die Kauleiste, so dass Fans ihre helle Freude haben dürften! Riff a rotta di collo in modo sonaglio ogni secondo dalla pila, während die Rhythmusfraktion gekonnt zwischen Uptempo-Ritten und pumpenden Groove-Einschüben pendelt. E in avanti è maledetto, grugnì e gerotzt.

ARVE Errore:
questo è tutto gente! - Video non disponibile

In ultima analisi, è indeciso, se „Pro-Pain“ nun tatsächlich wie der Albumtitel vermuten lässt die „Voce di ribellione“ sono. In mezzo a ogni compromesso convincente le tracce sono tutti giocati al punto e tagliare ancora e ancora Reinsvoll. Meskil gestisce un insieme omogeneo di Hardcore, Thrash / metallo tra cui una massiccia aggiunta di scanalature pesanti. Der Mastermind kommt aggressiv und straight rüber und man sollte ihm nicht blöd kommen. non certo, quando si tratta di paralizzato opinioni sociali o politiche, con cui la Pro Pain-Chef è sempre ai ferri corti. Dann gibts nämlich ordentlich einen auf den Latz – nella forma di Musica. Nel complesso, il 15. Studioalben der alten Hardcore-Recken eine sichere Sache und wird jedem Fan mächtig Spass machen. Den Preis für das innovativste Hardcore-Album werden „Pro-Pain“ Anche 2015 Non vincere, doch ist schön, quando a oggi, sehr schnelllebigen Zeit noch solche Verlässlichkeiten hat, die auch in den nächsten Jahren noch hochwertige Qualität an den Tag legen werden. Auch wenn das Rezept ein mittlerweile über viele Jahre bewährtes ist, sbatte ancora ancora e ancora. „Voice of Rebellion“ drückt ohne Ende und rockt wie Hölle und zwar von der ersten bis zur letzten Note! Nel tuo Volto!

Tracklist:

  1. Voice of Rebellion
  2. No fly zone
  3. Annihilation Giusti
  4. Souls On Fire
  5. Take It To The Grave
  6. Age Of Disgusto
  7. Bella Morte
  8. Dissonanza cognitiva
  9. Blade Of The Cursed
  10. Schiacciato To Dust
  11. Furibondo
  12. Hell Ride
  13. DNR (Non rianimare)
  14. Fanculo This Life
Recensione Album: Pro-Pain - Voice of Rebellion
8.4 Totale
0 Valutazione dei visitatori (0 voti)
originalità6.5
Tempo9
abilità musicali9
Canto8
Songtexte10
Substanz8
Produzione9
Lanlebigkeit7.5
Visitors ' Come valuti questo?
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?

Recensione Album: Expenzer – Uccidere il Conductor

Chi ha inventato essa? Esattamente, lo svizzero. a „Expenzer“ Bastonare Metallo der etwas zeitgemässeren Sorte angesagt, gli svizzeri erano non solo del suo connazionale VO. Produce in polvere, ma anche materialmente dal suo lavoro a „Gurd“ influenzato. Ma anche diversi atti svedesi, che hanno un debole per Bay Area, scheinen auf den Plattentellern der fünf Musiker in Dauerrotation zu laufen, soprattutto „The Haunted“. Così, gli svizzeri non hanno il thrash metal (nuovo)immaginario, aber die gute alte Härte mit kleinen musikalischen Sahnehäubchen und dazu die unbändige Spielfreude machenExpenzer“ un'esperienza di classe internazionale. Metallo intelligente e spiritoso da Svizzera in una fantastica opera d'arte! „Expenzer“ hanno venduto l'anima al thrash metal e questo è un bene!

Expenzer - Uccidere il Conductor

Aus der Asche Pigskin’s machten sich die verbliebenen Jungs im Frühling 2014 al lavoro e così strisciato „Expenzer“ Licht anni! Die Band teilte sich bereits mit Genregrössen wie Kreator, Padre e Satyricon le schede, ancora sempre significare il mondo. Il quintetto thrash dal Siebnen Svizzera è costituito Renato Burkhard (chitarre), Pieric Grosjean (chitarre), Reto Bachmann (batteria), Gregor Luther (basso) und Tom Kapeller (Vocals) e porta Bay Area nel moderno. Ma anche gli amici di coltivato Death Metal avranno i loro soldi, specialmente quelli, die es verspielt mögen, Perché „Expenzer“ können einiges an ihren Instrumenten und beweisen dies, in cui si installano alcuni elementi progressisti e deathige, ohne dabei überladen zu wirken.

Expenzer Banda

Con „Uccidere il Conductor“ thrashen uns elf Songs das Hirn aus dem Schädel. Ogni canzone è ben pensato e in realtà è davvero a „Uccidere il Conductor“ um ein Thrash Metal-Album, ma viene elaborato molto su. Teilweise wird man vulgär bedient und bekommt einen Arschtritt á laPantera“ o „Machine Head, e poi passare alla modernità e come loszudonnern „The Haunted“ nel suo periodo di massimo splendore. La tecnica e riff di band come „Testamento“ o „Esodo“ sarà infatti ripetutamente acquirenti in Europa e anche „Expenzer“ operare lì, senza artigli. Qua e là può una punta „Uccisore“ non manca e per la parte si produce molto grasso. „Uccidere il Conductor“ era a Little Creek Studio a Gelterkinden di VO. Polvere Ricevuto, mixato e masterizzato. Das Label „Zar di Bullets“ getta sul mercato e deve essere più che soddisfatti, perché questo mix di Siebnen ballert veramente pulito, non suona come 08/15 e rende più di un semplice divertimento.

Expenzer Logo

Musicalmente va con „Uccidere il leader“ niente di male, Anzi, è annunciato demolizione! per tale, che la banda solo recentemente all'inizio, agendo già ad altissima riproduzione tecnica e compositiva Level. Die Riffs sägen herrlich und die Uptempo-Parts knallen mit Nachdruck. La title track è dopo l'opener „Amara fine“ pari ad un faccia-Tip, den ich hier hervorheben möchte. Con „Gioca per non udenti“ arriva una pista molto varia e di conseguenza, a mio parere, probabilmente una delle migliori canzoni del „Uccidere il Conductor“. In „Unicorno“ punture chitarra puramente musicale con la cornea Solis e la robotica effetto vocale molto tecnologia fuori. Raffreddare idea, per distinguersi dalla folla qualcosa, dennoch ausbaufähig, würde ich meinen. a „luce Velocità Heart Beat“ Esistono anche Video, la dovrebbe controllare necessariamente seguire. Con „Il silenzio degli Amps“ gibt es einen überaus melodischen Song, che ha tutto, was eine Abrissbirne benötigt: Scanalatura, Velocità, Melodia e davvero un grande, dem canzone dienliche, Prestazioni Vocal. una canzone, den man gleich wieder zurück skippen möchte, um ihn gleich noch einmal zu hören. Come bouncer è ancora il suddetto „The Haunted“ con la cover „Abisso“ gehuldigt.

Nails
Light Speed Heart Beat OFFICIAL MUSIC VIDEO

„Uccidere il Conductor“ è sicuramente un disco thrash metal-Groove fresco, tenuto molto dritto, senza tanti complimenti nei mid-tempo. Questo ha portato a volte, dass gerade zum Ende der Platte eine kreative Flaute Einzug hält, chi lo sa ma con canzoni senza nodo e un fuoco continuo di violenza Reef per compensare il quintetto di nuovo. Cool è anche, è quello „Expenzer“ in realtà non subordinare alla classica Thrash, ma ogni guardando la canzone. La canzone definisce i mezzi e non viceversa. Quello che stai cercando per un po ', è il potenziale hit, denn trotz den melodischen Momenten kann man keine Ohrwürmer ausmachen. Compositivamente le undici Thrash granate sono buone, doch sind etliche Vibes noch ausbaufähig. Als Debüt darf man sich jedoch stolz auf die Schultern klopfen, perché il cambiamento costante tra melodia, Groove und kernigen Thrash Attacken sind gut und bohren sich gewaltig in den Gehörgang. Così sicuro né una boccata d'aria verso l'alto aperto, Ma la prima idea „Uccidere il Conductor“ molto bene e sarà interessante, che cosa ci riserva il futuro! Chi „The Haunted“ mag und den jüngsten Werdegang der Veteranen nicht sonderlich begrüsst, trovato in „Expenzer“ e „Uccidere il Conductor“ eine zuverlässige Ersatzdroge!

Tracklist:

  1. Amara fine
  2. Uccidere il Conductor
  3. A Dying T-Rex
  4. Gioca per non udenti
  5. Amorfa Ice fluente
  6. Fin pelvica
  7. Cancellarlo
  8. Unicorno
  9. Light Speed ​​Heart Beat
  10. Il silenzio degli Amps
  11. Abisso
Recensione Album: Expenzer - Uccidere il Conductor
8.5 Totale
0 Valutazione dei visitatori (0 voti)
originalità8.5
Tempo9.4
abilità musicali9
Canto8.5
Songtexte8
Substanz8
Produzione9.5
Lanlebigkeit7
Visitors ' Come valuti questo?
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?

Recensione Album: Cyrence – L'Ospedale

Cyrencestammen aus der Bierhauptstadt München und mindestens so spritzig lecker und (Uber)schäumend ideenreich wie das blonde Nass. I ragazzi fanno melodico Thrash Metallo im Stile von Grössen wie Metallica, Megadeth o Trivium. „L'Ospedale“ è il loro nuovo EP, welche sieben starke Songs mit eingängigen Melodien enthält. Wer sich beim ersten Antesten des quirligen Songmaterials wohlig an die frühen und besten Zeiten der genannten populären Genregrössen erinnert fühlt, den enttäuschen diese bayerischen Qualitätslieferanten dann auch nicht im Geringsten.

Cyrence - L'Ospedale

Die Grundsteine fürCyrence“ erano già in 2006 als Solo-Projekt von Sänger Tim gelegt. Als vollständige Band waren sie erst ab 2009 sulla strada. Ansässig in München, c'è una banda nella corrente cast di Tim Gratwohl (Voce e Chitarra), Dominic Millett (Chitarra solista e animali), Chris Martello (Basso Vocals und Backing) e Tom Goldberg (batteria). Forte „Cyrence“-Mastermind Grathwohl ha il nome di nessun significato reale. Ihren Stil beschreiben die Münchner als Melodic Thrash Metal, imballato con un tocco moderno con molti riff, invitandovi a headbanging, ma anche passaggi malinconiche e silenziose sono rappresentati. Lavoro di chitarra solida è chiaramente in primo piano. Il canto è ruvida e tagliente. Devo ammettere, I fino al giorno delle quattro ragazzi da „Cyrence“ noch nicht viel gehört hatte. Con uscita del loro primo EP chiamato „L'Ospedale“ hat sich das aber schlagartig geändert.

Cyrence Banda

Con „L'Ospedale“ erhält man knapp 37 Minuti Melodic Thrash Metal al suo meglio. La Traccia „Un Nuovo Inizio…“ kommt für Thrash Metal ein unüblicher Beginn zum Zug: Heavy-der difficile Gitarrensound sempre mehr anschwillt um zum Unvermeidlichen zu führen. Così i set della band dopo questo intro anche di parità con „Dystopia“ los und dies enthält ein Riff, das auch gut von den kanadischen Annihilator hätte stammen können. Sehr melodiös mit Hetfield’schen Anklängen, ma con qualche più vapore! Le chitarre disegnare e anche la voce, irradia la quantità di energia. Nella sua veste rapido si ricorda direttamente classici come „Proprio il fulmine“ o per i bei vecchi tempi di Trivium „La Crociata“. Con „Questa Vita“ va in ritmo Annihilator e chitarra wizard Domenico Millett forniture per un brillante assolo, das sich hören lassen kann. Brutal und mit Härte knallt der Song aus den Boxen. Correttamente ordinario Thrash Metal! Durch den flinken Schlagzeugbeat in Verbindung mit dem stretchigen Gitarrenriff bleibt der Song richtig gut im Ohr und kann mit seiner melodischen Thrash-Attitüde vollkommen überzeugen.

Nails
Cyrence - Questa Vita

Con la title track „L'Ospedale“ verabschieden wir uns dann mal von der Realität und widmen uns textlich dem Fantasy-orrore Tipo. Die Nummer geht gut nach vorne und lädt förmlich zum headbangen ein. Anfänglich erinnert der Song an Kracher wie „Batteria“, anche se con un tocco orientale. La pista è alla deriva, ma poi fissare in un inno, die mit knapp sieben Minuten genau so auf einer lang verschollenen Metallica-Platte zu finden hätte sein können. Con „I Won’t Fall“ è presentato, ma anche un buon passo, ma qui particolare attenzione è stato sicuramente sul set Melodic. Oltre riff pesanti chitarra fornisce anche alcune azioni molto melodico. Progettato è interessante poi la sezione in cui la canzone ha la precedenza e si trova solo nelle pause degli strumenti. quanto sopra 7 Minuti sono molto divertenti – e che è stato in attesa di Guitar Solos, è con „Mi Uccidi“ servito. Die Dichte an fingerfertigen und schnellen Solos überzeugen. Eine gute Mischung von recht grooviger Melodieführung, tamburi forti e canto con la forza di un pugno in faccia. Con „Controllo Purezza“ endet das kurzweilige Vergnügen dann leider auch schon. Qui mostra il batterista Thomas Goldberg, quello che ha. Da esplosione batte a raddoppiare gli attacchi di basso e più. BEN FATTO Thrash Metal, poi verso la fine è un po 'più morbido e umorismo rende l'intero Parlamento europeo di essere passato attraverso una volta.

Cyrence Logo

Die Münchner Band „Cyrence“ mostrare con il loro primo EP, che significativamente più maturo Musica machen können als einige andere in dem Segment. Die Musik ist kein einfaches Geknüppel, ma è costituito principalmente di songwriting intelligente e artigianato buona musica. Stronger, melodiöser Thrash, dessen Hooklines noch nicht völlig ausgereift, die Ansätze dazu aber vorhanden sind. Die Riffs sind eingängig und die Stimme des Sängers erinnert mehr als nur flüchtig an einen jungen James Hetfield. il, cosa Metallica dopo i loro vecchi album Perso ha, ist offenbar in München wiederentdeckt und zu Metal erstklassiger Güte verarbeitet worden. „Cyrence“ erfinden den Thrash Metal natürlich nicht neu, ma l'album funziona bene come è e dà una qualitativa – purtroppo abbastanza breve – Hörerlebnis, das nicht nur Fans der Vorbilder aufhorchen lässt. Für ein Erstlings-Werk klingt alles schon bewundernswert ausgereift. Wenn die Jungs den Standard der EP halten und für spätere Alben sogar verbessern können, stehen ihnen alle Türen offen. Il shekel può consigliare tutto, die gerne Old School Thrash Metal hören, e mettere su melodie e testi con contenuti.

Tracklist:

  1. Un Nuovo Inizio…
  2. Dystopia
  3. Questa Vita
  4. L'Ospedale
  5. I Won’t Fall
  6. Mi Uccidi
  7. Controllo Purezza
Recensione Album: Cyrence - L'Ospedale
8.3 Totale
0 Valutazione dei visitatori (0 voti)
originalità8
Tempo9
abilità musicali8.5
Canto8.5
Songtexte8.5
Substanz8
Produzione8
Lanlebigkeit7.5
Visitors ' Come valuti questo?
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

Avatar utente
verificata

Mostra di più
{{ pageNumber + 1 }}
Come valuti questo?

Pagina 1 Di 712345...»